Qui Bollate Point

Certificato anagrafico in negozio? Il servizio sarà attivo a partire dal 19 aprile 2022 in 11 punti (negozi, uffici, associazioni di volontariato) convenzionati con il Comune di Bollate. Sono i QuiBollate Point e si potranno richiedere i principali certificati anagrafici relativi ai cittadini residenti a Bollate. Ecco dove:

• Cartoland di Di Franco Elena: via Como n. 2;
• Tabaccheria Ventimiglia Luca: via Donadeo n. 19;
• DATACOM Servizi srl di Restelli Emanuele: via Roma 38;
• Tabaccheria Cannia Liborio: via Madonna n. 37;
• Tabaccheria Ferri Mattia: via Magenta n. 27;
• PASOL snc di Milanesi Elisabetta: via IV Novembre, 92/T;
• Elit Energia Bollate, P.zza Martiri della Libertà, 2
• Tabaccheria Mercuri Maria Simona: viale Lombardia, 58
• Sinergas/Soenergy Bollate: Largo Quasimodo, 15
• CPS Bollate: via Leonardo da Vinci, 30
• Tabaccheria Vannini Giancarlo, via Vittorio Veneto, 34

Scopri la mappa online con tutti gli indirizzi dei QuiBollate Point, cliccando qui

Ma quali sono i certificati che si potranno richiedere? Saranno i certificati di residenza, di stato di famiglia, di stato libero (solo se non vi è matrimonio/unione civile), anagrafico di stato civile, di esistenza in vita, di cittadinanza, anagrafico di nascita. Sarà anche possibile ottenere un documento con due o più certificazioni tra quelle in elenco (es. cittadinanza, residenza e stato di famiglia).

Scarica il volantino, QuiBollate Point

COME RICHIEDERE IL CERTIFICATO NEI QUIBOLLATE POINT
A partire da martedì 19 aprile 2022 nei QuiBollate Point basterà presentarsi con un documento di identità personale in corso di validità, versare un rimborso spese di 2 euro a certificato e compilare un modulo di richiesta di certificato anagrafico.

Sul modulo dovrà essere specificato:
• il tipo di certificato richiesto;
• il proprio codice fiscale e/o il codice fiscale della persona di cui si richiede il certificato;
• precisare se il certificato è in bollo oppure esente. Nel primo caso (in bollo) va acquistata preventivamente la marca da bollo necessaria; nel secondo caso (esente da bollo) va specificata la casistica di esenzione scegliendo tra quelle indicate nel modulo stesso o indicando la norma di legge che la prevede.

I QuiBollate Point saranno riconoscibili in quanto esporranno in vetrina o in ingresso il logo. “Un nuovo punto a favore di semplificazione e innovazione della Pubblica amministrazione – dicono il Sindaco Francesco Vassallo e l’Assessore ai Servizi demografici Giuseppe de Ruvo. Una novità che presenta molti vantaggi sia per i cittadini, che potranno avere i certificati più agevolmente, che per gli esercenti, che in questo modo avranno un’occasione in più per attirare clientela”.

L’Amministrazione precisa che resta aperta anche in futuro la possibilità di candidarsi per attività, negozi o associazioni che desiderano aderire alla convenzione, diventando nuovi QuiBollate Point. La relativa documentazione è scaricabile dal sito del comune di Bollate www.comune.bollate.mi.it, cliccando qui.

CERTIFICATO ONLINE
Si ricorda anche che, dallo scorso 15 novembre, tramite l’Anagrafe Nazionale della popolazine residente (ANPR) del Ministero dell’Interno, i cittadini, accedendo con Spid, CIE o CNS possono scaricare online i certificati anagrafici in maniera autonoma e gratuita.

Per saperne di più, cliccare qui.