Rilascio certificati anagrafici

DESCRIZIONE
Certificati di residenza
Certificati di stato di famiglia

COME ACCEDERE
I certificati possono essere richiesti:
1) allo Sportello Polifunzionale del Comune;

2) per posta, allegando, alla richiesta, un documento d’Identità, una busta già indirizzata e affrancata per la risposta, una marca da bollo da € 16,00 (specificando eventuali esenzioni di legge) più € 0,80 per diritti di segreteria e rimborso spese.
Nel caso di certificato di residenza storica i diritti sono pari a € 3,10.
Nel caso di certificato di stato di famiglia storico i diritti sono pari a € 0,52 euro più € 4,65 per ogni componente/familiare.
I diritti di segreteria e il rimborso spese possono essere pagati anche tramite bonifico bancario,  specificando causale e ordinante, intestato a Banca Intesa Sanpaolo Spa – Via Giacomo Matteotti 22, Bollate
IBAN IT 25 S 03069 20103 1 0000 00 46018
La ricevuta di effettuato bonifico va allegata alla richiesta da inviare a mezzo posta.
Oltre al diretto interessato, chiunque, può farne richiesta, previa richiesta scritta e motivata allegando copia o esibendo un documento d’identità valido.

3) per posta elettronica indirizzata a servizidemografici@comune.bollate.mi.it o a mezzo posta elettronica certificata comune.bollate@legalmail.it  è necessario allegare alla e-mail o alla PEC copia della ricevuta di effettuato bonifico (vedi indicazioni al punto 2) per il pagamento dei diritti di segreteria e rimborso spese e per l’imposta di bollo, se dovuta.
Oltre al diretto interessato, chiunque, può farne richiesta, previa richiesta scritta e motivata allegando copia o esibendo un documento d’identità valido.

4) in modalità on-line attraverso il Portale Servizi Demografici on line, dal proprio PC o tablet previa registrazione e autenticazione tramite Identità Digitale SPID o Carta Nazionale dei Servizi – CNS.

QUANDO FARE LA RICHIESTA
Dal 1° gennaio 2012, i certificati sono validi e utilizzabili solo nei rapporti fra privati (Banche, Banco Posta, Assicurazioni, Imprese ecc..) .
Gli uffici della Pubblica Amministrazione hanno l’obbligo di accettare autocertificazioni e dichiarazioni sostitutive di atto notorio. (Anche i soggetti privati ne hanno facoltà ma nessun obbligo) .

DOCUMENTAZIONE DA PRESENTARE
Documento d’identità personale valido.

VALIDITA’
Sei mesi dalla data del rilascio.

COSTI DA SOSTENERE
– € 16,00 perché tutti i certificati anagrafici sono assoggettati all’imposta di bollo che viene riscossa virtualmente dall’ufficiale d’anagrafe (non serve acquistare preventivamente il contrassegno). Le esenzioni sono previste solo per alcuni usi specifici: separazione, divorzio, adozione, pensioni estere ecc.
– € 0,80 per il pagamento dei diritti di segreteria e rimborso spese.
I certificati stampati in modalità on-line sono esenti dal pagamento dei diritti di segreteria e rimborso spese; l’imposta di bollo, se dovuta, dovrà essere applicata sul certificato, a cura dell’interessato, mediante contrassegno riportante una data non successiva al giorno di effettuazione della stampa del certificato. ( Non è ammessa la regolarizzazione a posteriori perchè i certificati anagrafici rientrano tra i documenti assoggettati fin dall’origine).

TEMPI DI ATTESA
Il documento viene rilasciato immediatamente.

NORME DI RIFERIMENTO
Regolamento Anagrafico D.P.R. 30 maggio 1989 n. 223
D.P.R. 642/72
L.183/2011 (decertificazione)

Modello autocertificazione residenza

Modello autocertificazione residenza

(30 KB) - ultima modifica: 17.10.2020

Modello autocertificazione stato di famiglia

Modello autocertificazione stato di famiglia

(36 KB) - ultima modifica: 17.10.2020

SEI NELL’AREA TEMATICA

Cerca nelle Aree Tematiche