Procedure di trasformazione del diritto di superficie in diritto di proprietà

I proprietari di immobili realizzati su aree in diritto di superficie, ai sensi della legge n. 167/62 e s.m.i., possono trasformare la loro proprietà superficiaria in proprietà piena attraverso la sottoscrizione di una nuova convenzione modificativa del regime di proprietà. A seguito di recenti disposizioni legislative, con l’atto di trasformazione, la durata della convenzione, originariamente novantennale, diventa automaticamente ventennale, pertanto, gli acquirenti, in forza del pagamento del prezzo di cessione (calcolato sul prezzo/millesimo moltiplicato per i millesimi di proprietà), sono liberati da ogni residuo vincolo convenzionale.

Si allega il prezzo di cessione per millesimo per ogni lotto di legge 167/62 sito in Bollate (vedi allegato elenco lotti 167/62 – prezzo al millesimo).

Se i soggetti proprietari in diritto di superficie volessero aderire alla proposta di trasformazione, dovranno presentare all’Ufficio Demanio e Patrimonio, ai fini dell’istruttoria, la documentazione richiesta dal modello in allegato: pagando in un’unica soluzione, si potrà godere della riduzione del 25% (venticinque per cento).
Il calcolo del prezzo di cessione dovuto si calcola moltiplicando il corrispettivo di trasformazione stabilito per ogni lotto per i millesimi di proprietà dell’acquirente.
Per ogni atto si devono pagare imposta di registro, imposta di bollo, tasse ipotecarie e catastali, diritti di segreteria (spese per circa seicento euro): la convenzione verrà stipulata presso il Comune con l’assistenza del Segretario Generale, in qualità di ufficiale rogante.

PROCEDURE DI ELIMINAZIONE DEI VINCOLI RESIDUALI CONVENZIONALI
Nel caso in cui un soggetto abbia già effettuato negli anni scorsi la trasformazione del diritto di superficie in diritto di proprietà, modificando la durata dell’originaria convenzione da 90 (novanta) anni a 30 (trenta) anni sotto il precedente regime legislativo, potrà eliminare i vincoli convenzionali tramite la procedura prevista dalle nuove disposizioni di cui al D.M. 28/09/2020 n. 151, pubblicato sulla G.U. Serie Generale n. 280 del 10/11/2020, entrato in vigore dal 25/11/2020.

(Calcolo corrispettivo secondo recente normativa:
CRV=Cc.48*QM*0,5*(ADC -ATC)/ADC
CRV= corrispettivo rimozione vincoli,
Cc.48 = corrispettivo risultante dall’applicazione dell’articolo 31, comma 48, della legge n. 448/98,
QM=quota millesimale dell’unità immobiliare,
ADC=numero degli anni di durata della convenzione,
ATC= numero degli anni, o frazione di essi, trascorsi dalla data della stipula della convenzione, fino alla durata massima della convenzione.
In caso di convenzione avente per oggetto la cessione del diritto di superficie e durata compresa tra 60 e 99 anni, il valore CRV è moltiplicato per un coefficiente di riduzione pari a 0,5, secondo la formula: CRVs=CRV*0,5, CRVs=corrispettivo rimozione vincoli cessione diritto di superficie;
Il vincolo è rimosso per effetto della stipula della convenzione tra le parti).

Per eliminare i vincoli si stipulerà una nuova convenzione modificativa che sconterà l’imposta di registro in misura fissa (€ 200,00), l’imposta ipotecaria e catastale, insieme ai diritti di segreteria.

DOVE ANDARE
Ufficio Demanio e Patrimonio/Catasto, 2° piano
Tecnico referente:  geom. Alessandro Florio
alessandro.florio@comune.bollate.mi.it,
telefono 02-35005524 – 255

COSA PRESENTARE
Compilare i modelli in allegato presentandoli allo Sportello Polifunzionale o inviandoli via pec (comune.bollate@legalmail.it)

2019 Modello Adesione Riscatto Aree

2019 Modello Adesione Riscatto Aree

(88 KB) - ultima modifica: 17.10.2020

2021 Modello rimozione vincoli

2021 Modello rimozione vincoli

(51 KB) - ultima modifica: 13.07.2021

Delibera CC n.14 del 30.03.2021

Delibera CC n.14 del 30.03.2021

(119 KB) - ultima modifica: 13.07.2021

Elenco lotti 167 _aggiornamento

Elenco lotti 167 _aggiornamento

(90 KB) - ultima modifica: 13.07.2021

SEI NELL’AREA TEMATICA

Cerca nelle Aree Tematiche