Versione ad alta leggibilità

Comune di Bollate
 Giovedì 17 Agosto 2017
caratteri normali caratteri grandi alto contrasto disabilita css Stampa
Home - Vivere a Bollate

Vivere a Bollate

Richiesta di residenza nel Comune di Bollate

Ufficio Competente: ANAGRAFE

DESCRIZIONE ATTIVITA’
Richiesta di iscrizione anagrafica a seguito di trasferimento da altro Comune o per rimpatrio. Contestuale dichiarazione ai fini TARI (vedi fac simile allegato).

COME ACCEDERE
La richiesta deve essere presentata da parte dell'interessato utilizzando il fac simile qui scaricabile .
La domanda può essere presentata con le seguenti modalità ai seguenti indirizzi:
- presso lo Sportello Polifunzionale all'interno del Municipio;
- spedita per posta all'Uff. Anagrafe del Comune di Bollate- Piazza A.Moro,1-20021 Bollate -
- inviata via fax al numero: 02.35005354 -
- trasmessa via e-mail; per questa modalità leggere le condizioni riportate sul modello di richiesta; indirizzo di pec: comune.bollate@legalmail.it  -  casella di posta elettronica: servizidemografici@comune.bollate.mi.it
Nei casi in cui il richiedente non vada a costituire un nuovo nucleo famigliare ma entri a far parte di una famiglia già residente, è necessaria anche la presenza di un componente maggiorenne della famiglia già residente ovvero una dichiarazione di assenso firmata con allegata la carta d'identità.

QUANDO FARE LA RICHIESTA
Entro venti giorni dal verificarsi dell'effettiva dimora abituale in Bollate.

MODULISTICA DISPONIBILE PRESSO
Oltre che scaricabile da questa scheda, i modelli cartacei sono reperibili presso lo Sportello Polifunzionale.

DOCUMENTAZIONE DA PRESENTARE
Documento d'identità del richiedente e delle altre persone indicate le quali, se maggiorenni, devono sottoscrivere anche il modulo di richiesta.


A QUALE UFFICIO PRESENTARE LA RICHIESTA
Allo Sportello Polifunzionale presso la sede municipale.

TEMPI DI ATTESA
Entro due giorni lavorativi dalla data di presentazione della richiesta.
Si informa che l' ufficio anagrafe, entro 45 giorni dall'avvio del procedimento, disporrà comunque l'effettuazione di accertamenti per verificare, di fatto, il requisito di dimora abituale al nuovo indirizzo dichiarato. Il riscontro di un eventuale esito negativo sarà comunicato all'interessato come previsto dall'art.10 bis della L.241/1990 ( preavviso di rigetto); invece, nei casi di accertata conformità tra la dichiarazione resa e la situazione di fatto, sempre nei termini dei 45 giorni, opera l'istituto del silenzio- assenso.

 

NORME DI RIFERIMENTO

Art.5 D.L. n.47 del 28.03.2014 convertito dalla L. 23.05.2014 N. 80.
Chiunque occupa abusivamente un immobile senza titolo non può chiedere la residenza né l'allacciamento a pubblici servizi in relazione all'immobile medesimo e gli atti emessi in violazione di tale divieto sono nulli a tutti gli effetti di legge.
 


Ufficio Competente: ANAGRAFE



Argomenti correlati:



Documenti allegati:



« Torna indietro 

project by Fantanet S.r.l.