Versione ad alta leggibilità

Comune di Bollate
 Lunedì 18 Dicembre 2017
caratteri normali caratteri grandi alto contrasto disabilita css Stampa
Home - Vivere a Bollate

Vivere a Bollate

Matrimonio: celebrazione

Ufficio Competente: STATO CIVILE

DESCRIZIONE
Tipologia dei matrimoni:
- Matrimonio civile, se celebrato dal Sindaco o suo delegato presso la Casa Comunale.
- Matrimonio religioso, se celebrato dal Parroco (detto anche matrimonio concordatario) o da un ministro di culto non cattolico, se ammesso dallo Stato. Questi matrimoni producono effetti civili dopo la loro trascrizione nei registri di matrimonio presso il Comune ove è avvenuta la celebrazione.
Regime patrimoniale tra i coniugi:
La separazione dei beni deve essere richiesta; in caso contrario, il regime patrimoniale risulterà quello della comunione dei beni. Le successive modifiche potranno essere richieste al notaio.
Pluralità di matrimoni:
Se il primo matrimonio e' stato celebrato civilmente, il secondo può essere concordatario.
Se il primo matrimonio e' stato concordatario, il secondo può essere celebrato solo civilmente a meno che, il Tribunale Ecclesiastico, non abbia dichiarato l'annullamento.

COME ACCEDERE

Ne fanno richiesta i futuri coniugi dopo aver eseguito le pubblicazioni di matrimonio. 

QUANDO FARE LA RICHIESTA

Per il matrimonio civile, in caso di data certa, è possibile concordare la celebrazione del matrimonio lo stesso giorno della pubblicazione, compilando apposito modulo sul quale devono essere indicati il giorno e l'ora desiderati nonché la scelta circa il regime patrimoniale (comunione o separazione dei beni). Sono richiesti il recapito telefonico e le copie dei documenti d'identità dei due testimoni.
Per i matrimoni religiosi d'intesa con il Parroco o ministro di culto.

DOCUMENTAZIONE DA PRESENTARE

L'atto di delega: solo per il matrimonio civile se la pubblicazione non è stata richiesta in questo Comune.

A QUALE UFFICIO PRESENTARE LA RICHIESTA

Ufficio Stato Civile - Parroco o Ministro di culto rispetto alla tipologia del matrimonio. 

VALIDITA’

Entro centoottanta giorni (sei mesi) dalla data della pubblicazione.

NORME DI RIFERIMENTO

D.P.R. 396 del 3.11.2000 - Codice Civile .- Legge 27 maggio 1929 N. 847 e successive modificazioni- Leggi varie regolanti i rapporti tra lo Stato e le chiese acattoliche.


Ufficio Competente: STATO CIVILE



Argomenti correlati:



« Torna indietro 

project by Fantanet S.r.l.